Dolci-18 - AA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CROSTATA ALLA CREMA CHANTILLY
Ingredienti:
Pasta Frolla
Uova 8 tuorli d’uovo
Farina 1 kg
Limone
Bustina vanillina 2
Burro 500 g
Sale 10 g
Acqua 1 dl

NON USATE MAI IL LIEVITO PER LA FARE LA PASTA FROLLA!!

Procediamo nel seguente modo: prendete una terrina e metteteci all’interno la farina e mischiatela con lo zucchero, il burro (non sciolto ma a temperatura ambiente, insomma malleabile), la vanillina, il limone grattugiato ed il sale. Dovete lavorare gli ingredienti finché l’impasto non assumerà un colore giallo e si sarà amalgamato bene al burro. In definitiva vi troverete di fronte una farina meno compatta ma che non si attaccherà alle mani.
Una volta fatto questo potete aggiungere le uova, i 10 dl di acqua naturale, lavorate finché l’impasto non risulterà omogeneo e non si attaccherà ne alle mani ne alla terrina. Fatene una palla, copritela con della pellicola trasparente e fate riposare in frigo fino a quando non vi servirà, circa mezz’ora.
Crema Chantilly
Latte 1 litro
Zucchero 450 g
Uova 100 g di soli tuorli (un tuorlo a seconda della grandezza corrisponde a circa 20 g)
Farina 100 g
Vanillina 2 bustine
Marsala 1 bicchierino

Preparazione:
Intanto passiamo  alla crema pasticcera: montate in un tegame i tuorli con lo zucchero, aggiungete piano piano la farina ed infine la vanillina. Poco alla volta aggiungete il latte e il marsala, portate ad ebollizione, quando vedete che il composto comincia a bollire (dopo circa 10 minuti) la crema è pronta. Mi raccomando la crema va trattata con le dovute maniere, quindi mai smettere di girare e non solo al centro e sempre in verso orario.

Panna montata
Panna da montare 250 ml
Preparazione:
Per quello che concerne la panna, montatela con le fruste finché, se capovolta, non cade verso il basso.
Ora fate raffreddare la crema pasticcera e quando fredda aggiungete la panna, amalgamate delicatamente e girate con una spatola dall’alto verso il basso.
E’ importante che la panna non si sgonfi unendola alla crema. Ok! La crema Chantilly è pronta.

A questo punto prendete una teglia da crostata antiaderente cosparsa da un po’ di burro o diversamente usando della carta da forno, e cominciate a foderare la teglia con la pasta frolla non più alta di 1 centimetro. Fate che renderla piacevole alla vista aiutandovi con un coltello e favendo dei piccoli intagli tutto intorno al bordo che ricordo deve essere bello alto, circa 3 cm, dopo di ciò spargete con le dita tutto intorno al bordo dello zucchero semolato, questo nella cottura si cristallizzerà rendendo la crostata più buona a mangiare ma anche  a vedersi.
Mettete in forno e fate dorare (non marrone ma color miele), tiratela fuori e fatela raffreddare. Prendete un piatto da dolce, poggiatevela sopra e usando molto delicatezza con una forchetta raschiate il fondo cercando di non bucarlo. Alla fine vi troverete sopra della pasta frolla sbriciolata, pareggiatela e cominciate a versarvi sopra (non eccedete) bagnandola del Cointreau. OK fino qui? Bene.
A questo punto prendete la crema chantilly e versatela all’interno della crostata fino quasi al bordo, al centro metteteci per abbellire qualche frutto di stagione, come da foto. Mettete in frigo per circa 3 ore e prima di servirla cospargete sopra dello zucchero a velo Vanigliato. Buon dolce a tutti.  

 
Torna ai contenuti | Torna al menu